Previsioni personali a 7 giorni per la mia zona

Premessa.
A mio avviso ICON, GEM, NAVAGEM ed ECMWF non sono male per il 1° marzo: vedono un bel naso padano ed una resistenza anche ad 850 hpa più prolungata della 0°c su di noi. A mio avviso, almeno sino al tardo pomeriggio, potremmo avere neve (ovviamente manca ancora troppo tempo per darla sicura). A seguire, comunque, quasi certamente gelicidio.

PREVISIONI
24/02: giornata con cielo quasi nuvoloso e temperature in rialzo. Dal pomeriggio ingresso dell'aria fredda in quota.
25/02: la giornata partirà con cielo nuvoloso e deboli pioviggini discontinue (e neve a quote collinari). In mattinata tramutazione della pioggia in neve (o mista) ma sempre a carattere molto debole e discontinuo (debole/moderato, invece, sui rilievi). Possibili locali e brevi rovesci nevosi molto localizzati. In pianura, le precipitazioni più "intense" saranno presenti a sud della Via Emilia, ferrarese e riminese. Venti moderati da NE. Temperature in forte calo dal pomeriggio.
26/02: entra la -15°c ad 850 hpa; la giornata risulterà nuvolosa e gelida, con venti moderati di Bora. Deboli nevicate intermittenti in pianura, specie nel pomeriggio, quando l'ASE potrebbe portare locali ma intensi rovesci nevosi sulla costa e lo stau potrebbe regalare la neve soprattutto sulle zone di pianura a sud dell'autostrada. Non si dovrebbe salire sopra gli 0°c nemmeno in pieno giorno mentre le minime risulteranno sotto zero ma non di tanto a causa della nuvolosità. In pianura, comunque, gli accumuli nevosi saranno esigui eccetto locali "strisce" di rovesci più intensi.
27/02: giornata gelida e quasi nuvolosa; alternanza di nuvole e qualche fiocco di neve a tutte le quote. Temperature costantemente sotto zero.
28/02: la giornata inizierà con temperature molto basse: probabilmente, a causa del cielo parzialmente sereno, il vento meno intenso e l’effetto albedo le temperature minime scenderanno anche sotto ai -10°c (potenzialmente, se il cielo fosse sereno tutta notte, le temperature sarebbero potute scendere anche sotto ai -15°c in campagna, ma il cielo non dovrebbe essere veramente sereno); nel corso del pomeriggio/sera il cielo andrà annuvolandosi ed inizierà a cadere debole neve.

Da qui le cose diventano molto più complicate da prevedere. Una depressione al largo del Portogallo, coadiuvata da una rotazione oraria dell’anticiclone delle Azzorre, potrebbe risucchiare verso Regno Unito, Francia e Spagna l’aria gelida, mettendo noi sotto correnti sciroccali (o di libeccio) con forte innalzamento termico specie in quota. La seconda possibilità (più difficile) è che tale depressione portoghese passi più a sud perché deviatadal muro freddo che si è venuto a creare. Se tale opzione andasse in porto, freddo (e neve) rimarrebbero su di noi, grazie allo scavarsi di una depressione italica ma tale ipotesi è plausibile a meno del 10%.

01/03: la giornata più difficile da prevedere. Probabilmente la mattina avremmo neve piuttosto copiosa che, probabilmente, girerà in pioggia congelantesi dal tardo pomeriggio.
02/03: la giornata inizierà con pioggia congelanetesi. Nel corso della giornata cessazione dei fenomeni e rialzo termico importante anche al suolo.